| Stoptel.it - stop alle telefonate pubblicitarie

Perchè la campagna StopTel

Perchè è un diritto essere informati e perchè è un diritto non essere disturbati. Perchè i cittadini devono contare più delle lobby.

I diritti dei cittadini e le lobby


Se le regole consentono una grande influenza dei gruppi più ricchi, ogni riforma sarà minata dal sospetto dei cittadini e dalla faziosità delle scelte e dei voti dei rappresentanti».(Lawrence Lessig)

Nel 2005 tutti i possessori di un telefono (in particolare fisso) hanno compilato questo modulo per consentire o meno l'inserimento del proprio numero negli elenchi telefonici e hanno specificato se quel numero poteva essere contattato da chi fa telemarketing. Ricordate ?

Meno del 5% ha acconsentito ad essere contattato con telefonate pubblicitarie.

Il Parlamento però ha permesso (derogando di anno in anno) che fino al 31 dicembre 2009 si potesse aggirare la norma consentendo l'utilizzo dei vecchi elenchi telefonici pre-2005. Un modo per ignorare il volere dei cittadini-consumatori.

Quando nel 2008 il Garante della Privacy e l'Unione Europea si sono stancati di questa elusione e hanno cominciato a sanzionare le aziende, le lobby del settore si sono messe in moto e il Parlamento ha eseguito.

Si è arrivati così ad approvare molto velocemente e quasi di soppiatto (all'interno di un provvedimento che trattava di altro) una norma che ribalta tutto.

Si passa dall' opt-in (mi potete chiamare solo se vi do il mio consenso esplicito) all' opt-out (non mi potete chiamare solo se lo dico esplicitamente).

Il motivo è spiegabile con un paragone.

Quello che trovate qui sotto è il grafico che riguarda i donatori di organi. In azzurro ci sono i paesi in cui se non vuoi donare, lo devi dire esplicitamente (opt-out), in giallo quelli dove per donare devi dare il tuo esplicito consenso (opt-in).

optout donazione organi

Come si nota le nazioni con una legislazione opt-out hanno percentuali di donatori altissime, quelli con disciplina opt-in molto più basse.

Sostituite "donatori" con "utenti che ricevono telefonate pubblicitarie" e capirete, se non tutto, molto.

Informare dal basso


L'introduzione del registro delle opposizioni è evidentemente un escamotage per continuare con il telemarketing e anzi aumentare il bacino di utenti di questa pratica commerciale.

L'unico modo per i cittadini di difendersi è quello di iscriversi in massa al registro. Un gesto significativo anche per dimostrare che le leggi non vanno fatte a misura ed interesse di pochi.

Per farlo è necessario che i cittadini siano informati dell'esistenza di questo registro.

Il Parlamento ha previsto che venga scritto nelle bollette telefoniche (speriamo non in comic sans 8) e nei primi 6 mesi verrà effettuata una massiccia campagna informativa.

Oddio, massiccia per modo di dire.

Lo stanziamento è in totale di 300.000 euro.

I soldi saranno prelevati dal fondo delle sanzioni amministrative dell'Autorità per la Concorrenza e il Mercato, fondo che serve per legge a finanziare iniziative a favore dei consumatori.

Per darvi un'idea. Per il 2010 il fondo ha a disposizione un totale di quasi 39 milioni di euro. Per informare i consumatori sul nuovo registro quindi dedicheremo un bel 0,7%.

Anche il confronto con i fondi stanziati nel 2010 dal governo per la campagna informativa sul passaggio al digitale terrestre è significativo: 53,5 milioni di euro. Centosettantasei volte i fondi per informare dell'esistenza del registro delle opposizioni.

E' per questo che c'è bisogno di una informazione e di un'azione dal basso.

Informare ed agire, per riprendersi un po' di diritti.

Una informazione che parte dalla Rete per finire nel mondo reale. Un campo di prova per vedere quale influenza possono avere sull'opinione pubblica e sulla vita reale le nostre relazioni online.

Niente contro la pubblicità


StopTel non è una campagna contro la pubblicità. StopTel è una campagna per limitare i danni della cattiva pubblicità.

A chi può obbiettare che così si mettono a rischio i posti di lavoro, in particolare nei call center, si può rispondere con una metafora (solo una metafora): avreste continuato a mettere l'eternit nelle case e nelle scuole solo per salvare i posti di lavoro di chi lo produceva ?

Torna in Prima Pagina

Come iscriversi al registro

I cinque modi per iscriversi al registro delle opposizioni e non ricevere più telefonate pubblicitarie. Leggi..

Perchè la campagna StopTel

Perchè è un diritto essere informati e perchè è un diritto non essere disturbati. Perchè i cittadini devono contare più delle lobby. Leggi..

Stop alle telefonate: dai una mano

Contribuisci a fermare le telefonate pubblicitarie. Informa chi conosci con il passaparola, online e dal vivo. Leggi..

Obiettivo di StopTel

In Gran Bretagna in dieci anni sono stati iscritti al locale registro delle opposizioni il 60% dei numeri telefonici. Proviamo a fare meglio. Molto meglio. Leggi..

Se vuoi approfondire

Un po' di articoli per capire e approndire l'argomento li puoi trovare qui. Leggi..

Contatti

Se vuoi scrivere o collaborare l'indirizzo email è : ti.letpots@pots